Nuovo colpo dei carabinieri a “cosa nostra”.

Lascia un commento

16 marzo 2016 di Pino Martinez

Nuovo colpo dei carabinieri a “cosa nostra”. Ma questi nostri giovani ragazzi ne potranno arrestare altri 10, 100, 1000, 10.000 facendo il loro dovere, sacrificandosi notte e giorno continuamente, rischiando la vita e facendo venire meno la loro presenza in famiglia, ma il sistema mafioso non potrà mai essere sconfitto soltanto militarmente perchè è una subcultura capace di rigenerarsi dalle sue stesse ceneri. Non basta il lavoro delle forze dell’ordine se non cambia la cultura di una comunità a cominciare dal rimproverare chi butta il pezzo di carta a terra fino a denunciare chi commette gravi atti criminali anche riferibili alla mafia. Insieme, Forze dell’Ordine e cittadini, si può cambiare per consegnare una società giusta ai nostri figli. Ognuno di noi si deve sforzare di essere un esempio per tutti e quindi non si può fare finta di niente quando ti accorgi di chi sbaglia. Chi sbaglia va rimproverato e nei casi più gravi denunciato, soprattutto se mafioso. Bisogna avere la forza di ribellarsi nei confronti dell’inciviltà e della criminalità. Se si vuole davvero cambiare la società ci si impegna. Io l’ho fatto, continuo a farlo, ho pagato per questo mio alto senso civico e provo orgoglio per quello che ho fatto e che faccio. Non mi arrendo. Non sono il solo, ma bisogna essere sempre di più. La società si cambia se si fà qualcosa. Se si ha paura, se si aspetta che ci pensino gli altri non cambierà niente, rimarremo un popolo senza dignità e non lamentiamoci se poi l’immondizia invade la città, se non funzionano gli scarichi fognari, se chiudono le aziende, se gli imprenditori non vogliono investire nella nostra terra, se manca il lavoro, se la mafia e la cultura mafiosa non vengono sconfitte. Non si può continuare a pensare soltanto ai fatti nostri, a sentirsi giustificati dalla paura. Bisogna trovare la forza di reagire, anche nei confronti della politica collusa e corrotta. E’ una risposta che da siciliani che amano la propria terra dobbiamo al resto di quel mondo che ci guarda con tutt’altri occhi e spesso non a torto. E’ perchè amo questo Paradiso incastonato nel Mediterraneo che scrivo queste parole e so che questa terra un giorno sarà ancor più bella perchè gli uomini e le donne forti saranno stati capaci di fare trionfare finalmente i valori per cui sono morti tanti amici nostri che hanno voluto contrastare l’inciviltà, la corruzione e la mafia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: