Inquinatori ambientali (prima parte)

Lascia un commento

25 agosto 2016 di Pino Martinez

Scrivo questo post un po’ per rabbia ma soprattutto per sfogarmi perché sono un cittadino molto sensibile al problema dell’inquinamento ambientale. Ogni giorno pulisco gran parte della strada dove io abito non limitandomi a farlo solo davanti al mio cancello. So bene che gli inquinatori ambientali sono una minoranza ma non possiamo permetterci noi persone civili di diventare ostaggio degli incivili.
Fa piacere leggere che finalmente gli inquinatori ambientali vengono scoperti e pesantemente sanzionati. La repressione è utile quando si è giunti ad un livello di inciviltà che sembra incontrollabile. Ma a questo punto è necessario connettere il cervello per comprendere che vivere nell’ambiente pulito è un diritto di tutti e quindi non più attraverso le giuste azioni repressive da parte delle Istituzioni ma la conquista di una coscienza capace di maturare il senso civico deve insinuarsi in ciascuno di noi.
Una strada, una borgata, una città pulita. Un diritto che è stato ridotto in un desiderio quasi irraggiungibile. Non si può alimentare il pensiero che porta a distorcere le più elementari regole del vivere civile: il luogo pubblico appartiene a tutti e se io sporco l’altro si deve sopportare frasi con tono minaccioso del tipo “ è proprietà tua?”. Si, gente incivile, siete così ignoranti e in molti altri casi arroganti e prepotenti che il vostro cervello non arriva a realizzare che un luogo pubblico appartiene a me, a te, a tutti e per tanti motivi va tenuto pulito. La salute, il decoro, il rispetto per il prossimo, sono diritti che vanno garantiti a tutti indistintamente. Inquinare l’ambiente è come fumare alla presenza di un bambino in un ambiente piccolo mettendone a rischio serio la vita. In tanti abbandonano i sacchetti d’immondizia per strada, le cicche di sigarette si contano a migliaia, i fazzolettini di carta, i pannolini dei neonati lasciati nel ciglio della strada, bottiglie di plastica e di vetro sui marciapiedi e poi ramaglie, eternit, sfabbricidi abbandonati in luoghi che diventano discariche abusive creando degrado ambientale e pericoli per i cittadini. Tutta questa gente che agisce fregandosene di rispettare il diritto alla salute, di vivere in un ambiente decoroso deve farsi l’esame di coscienza che li porti a capire che tali comportamenti sono criminosi e non si devono lamentare se il semplice cittadino fa loro notare che è da incivili sporcare l’ambiente, non possono tirarsela contro la polizia municipale quando giustamente fa loro una multa salata. Tutti ci lamentiamo se Carini è sporca, se Palermo è sporca ma bisogna cambiare registro se si vuole ricreare l’equilibrio ambientale anche perché la mancanza di esso si sta ritorcendo in modo pesante contro tutti, non solo per i motivi sopra detti (salute, decoro, rispetto del prossimo) ma pure sotto l’aspetto economico che ormai grava pesantemente su tutti noi. Quando si va all’estero nessuno di noi si permette di gettare per strada nemmeno una cicca di sigaretta e perché non comportarsi allo stesso modo nell’ambiente dove abitualmente viviamo? I turisti dicono l’Italia è bella ma gli italiani non hanno rispetto per il loro ambiente. Questa affermazione non è forse motivo per cui provare vergogna? A voi incivili, a voi arroganti e prepotenti che insistete nel vostro atteggiamento criminoso teso a creare quello squilibrio ambientale che può solo fare male a tutti, anche ai vostri figli, desidero dire che è facile comportarsi civilmente e cioè non buttare carta, mozziconi di sigarette, bottigliette dalla macchina e le tante altre cose su accennate e vi assicuro che ci si sente orgogliosi e a posto con la coscienza. Meditate…….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: